Recensione Life Is Strange

Sviluppato da Dontnod Entertainment e pubblicato da Square Enix, Life is Strange, un’avventura grafica interrattiva, arriva il 22 Gennaio su Console, disponibile su Playstation 4, Playstation 3, Xbox One e Xbox 360. Inizialmente il gioco debuttò su pc il 30 Gennaio 2015, diviso in cinque episodi, che prevedeva l’uscita di ognuno di essi ogni 7 settimane. Il 22 Gennaio del 2016 venne resa pubblica la Limited edition, in versione digitale e fisica, disponibile per tutte le console.

 

Life is strange-GameTime.1
Trama
All’interno del gioco impersoneremo Maxine Caulfield, una studentessa di 18 anni, originaria di una cittadina del Nord-Ovest degli Stati Uniti, chiamata Arcadia Bay. Dopo aver vissuto dall’età di 13 anni a Seattle con i suoi genitori, decide di ritornare nella sua città natale, per frequentare il corso di fotografia presso la Blackwell Accademy. Maxine sostanzialmente è una ragazza molto timida, con un carattere particolare, che in qualche modo la differenzia dagli altri. Nel corso del tempo conoscerà nuovi amici e si renderà conto di possedere un dono che le cambierà totalmente la vita.

 

Life Is Strange-GameTime-2
Gameplay
Life is Strange è un’avventura grafica in terza persona, dove si avrà il totale controllo del protagonista, cosi facendo si potrà interagire con i vari personaggi , risolvere enigmi e avere la possibilità di poter riavvolgere il tempo dopo aver compiuto una azione, permettendo così al protagonista di prendere decisioni all’interno del mondo di gioco, che cambieranno o influenzeranno la storia attraverso conseguenze di breve o lungo termine. Max potrà anche utilizzare la sua macchina fotografica, che le permetterà di trovare collezionabili o elementi chiave molto importanti per la trama.

 

Life Is Strange™_20150130213839

Critiche
Noi di GameTime abbiamo avuto modo di analizzare il gioco e possiamo confermare che Life is Strange merita l’acquisto, poichè presenta delle particolarità che lo contraddistinguono da altri titoli presenti sul mercato. La longevità lascia un po’ a desiderare, dato che si potrà concludere in un paio d’ore. Le dinamiche e la storia riusciranno comunque a coinvolgere il videogiocare, rendendo il tutto molto interessante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti chiusi